10 paure comuni che ti impediscono di viaggiare da soli

Pubblicato: 11/12/2014 | 12 novembre 2014

Il secondo mercoledì del mese, Kristin Addis da Sii la mia musa di viaggio scrive una rubrica con suggerimenti e consigli sul viaggio femminile da solista. Non è un argomento che posso coprire e, dato che ci sono un sacco di viaggiatori femminili là fuori, ho sentito che era importante portare un esperto. Viaggiare da solo può essere spaventoso, ma viaggiare da solo come una donna arriva con le sue particolari preoccupazioni. Questa è la colonna di Kristin questo mese.

Se mi avessi chiesto cinque anni fa, se mai avrei viaggiato da solo, avrei immediatamente detto: "Assolutamente no. Non può essere sicuro, deve essere solo, e mi annoierei così tanto. "Prima di iniziare a viaggiare, avevo paura persino dell'idea di cenare da solo!

Poi ho iniziato a capire che viaggiare da soli non è qualcosa che le persone fanno solo perché non riescono a trovare un amico con cui andare - è perché si sono stancati di aspettare il compagno perfetto e sono semplicemente andati. Quindi, come scoprono che ci sono molti vantaggi personali, in genere diventa la modalità di viaggio preferita.

Tuttavia, prima che ciò accada, il più grande ostacolo è superare la paura: paura di essere soli, non sicuri, annoiati e spaventati. Ho vissuto tutte quelle paure e ho parlato con molti potenziali viaggiatori che hanno anche loro. La paura può trattenere molte persone. I seguenti 10 timori sono i motivi comuni per cui i viaggiatori di sesso femminile tendono a rimanere a casa e perché tali paure sono infondate.

Viaggiare da solo è anche sicuro?


Si assolutamente. La sicurezza dovrebbe essere sempre al primo posto nella mente, ma i modi per combattere questa paura devono essere preparati, per essere consapevoli e per essere intelligenti. Sei sopravvissuto sulla terra così a lungo perché hai capito come tenerti fuori da situazioni mortali. Continua a farlo quando viaggi.

Viaggiare è come essere a casa: devi capire ciò che ti circonda e agire di conseguenza. Adatta il più possibile facendo ricerche su cosa indossare, come comportarsi e cosa è accettabile. Sai già le cose ovvie come non essere appariscente e non diventare troppo intossicato. Non esiste una formula magica oltre a essere consapevole e rispettoso dell'ambiente circostante.

Veramente? Può essere sicuro anche per una sola femmina?


Sì, con la giusta preparazione e comprensione della cultura e dell'ambiente circostante, anche viaggiare in India come donna sola può essere sicuro. Come viaggiatori donne, dobbiamo essere consapevoli di più problemi e preoccupazioni, ma dobbiamo fare lo stesso ovunque nel mondo. Tieni la testa su di te, segui le norme culturali e sii vigile. Ogni giorno milioni di donne viaggiano per il mondo da sole. Sei così capace come loro.

Cosa succede se i miei amici e la mia famiglia non approvano?

I tuoi cari potrebbero preoccuparsi per te. Sarebbe del tutto comprensibile se uno o alcuni non fossero del tutto favorevoli, ma lo fanno perché ti amano, e dato questo fatto, vogliono che tu sia felice.

Non ho raccontato a nessuno del mio desiderio di viaggiare per quasi un anno. Mi ha mangiato dentro perché temevo che non sarei stato in grado di gestirlo senza l'approvazione di persone le cui opinioni significassero molto per me. Si scopre che avrei potuto dirlo fin dall'inizio, perché erano sorprendentemente tutti molto solidali.

Brené Brown, autore di Daring Greatly, suggerisce di tenere una lista fisica di una piccola manciata di persone le cui opinioni contano davvero. Queste persone dovrebbero essere coloro che ti amano incondizionatamente, come famiglia e migliori amici.

Chiedete loro di fidarsi della vostra intelligenza e capacità di mettervi in ​​proprio e di assicurarvi che avete fatto la vostra ricerca e che siete in grado di tenervi fuori dai danni evidenti.

Per il resto, ci sono sempre oppositori. Tutti gli altri con un parere negativo non devono essere considerati.

Non sarò solo?


Questa è stata la mia più grande paura. Dopo aver chiesto ai miei amici, cugini, semplici conoscenti e quasi a chiunque, davvero, di unirmi a me, mi sono reso conto che nessun altro era in una fase della loro vita per viaggiare a lungo termine. Se aspettassi che qualcuno si unisse a me, potrei finire per aspettare per sempre.

Poi la mia prima notte a Bangkok, ho cenato con persone che ho incontrato in un ostello. Cinque giorni dopo ero in bicicletta intorno ad Angkor Wat in Cambogia con cinque nuovi amici.

Il fatto è che incontrerai persone - moltissime persone - sulla strada. Accadrà sempre. Promettere!

Matt ha scritto su come fare amicizia sulla strada e superare il fatto di essere soli.

Ma sono un tipo timido.


Ero un po 'timido e imbarazzante, ma sono felice di dire che viaggiare da solista lo ha davvero aiutato. La prima volta che ho cercato di essere estroverso è stato quando ho raggiunto l'unico tavolo con una sedia vuota in Laos e ho chiesto se potevo unirmi. Tutti mi hanno accolto con entusiasmo e mi hanno fatto capire che fare amicizia è davvero facile sulla strada.

La maggior parte delle persone ha qualche elemento di timidezza da superare. Anche se pensi di essere timido e impacciato, imparerai a perderlo nel tempo perché i viaggiatori sono amichevoli. Spesso, non dovrai nemmeno essere il primo ad avviare la conversazione.

Molti di noi sono anche solisti, e per questo motivo sono in genere molto facili da incontrare e sono aperti alle interazioni con nuove persone. Viaggiare è un ottimo modo per superare la timidezza, anche se fai piccoli passi.

Come Matt ha scritto, è fare o morire per strada, e perché vuoi fare amicizia e non restare da solo, ti ritroverai a fare chiacchiere con le persone e questo può portare a grandi amicizie e nuovi compagni di viaggio.

Non mi annoierò?


Se viaggi, soffrirai di noia. Anche un lungo viaggio in autobus sarà stimolante a causa di cose casuali come l'arresto di jackfruit d'emergenza, busker di autobus e un pollo o due di tanto in tanto.

Non sarai affamato di avventure se ti stai davvero mettendo in gioco, provando nuovi cibi, andando in posti nuovi e prendendo il trasporto locale. In effetti, puoi programmare in giorni specificatamente pensati per rilassarti solo perché ti sei divertito così tanto che hai bisogno di una pausa.

Ma non è preferibile non viaggiare da soli, se possibile?


Non c'è modo! Mi crederesti se ti dicessi che preferisco di gran lunga viaggiare da solo in gruppo o in tour? È qualcosa che tutti dovrebbero assolutamente fare nella vita. Per la prima volta hai piena libertà e puoi fare qualsiasi cosa e tutto ciò che desideri, e nessuno è in grado di dire di no.

Aumenta anche la tua capacità di problem solving perché non puoi trasferire responsabilità quando le cose vanno male. Crea indipendenza perché tu credi quasi tutto da solo, e coltiva l'impavidità perché ti rendi conto di cosa sei capace. Potrei andare avanti per ore su questo argomento da solo.

Viaggiare da solo ti permette anche di essere quello che sei veramente, senza il giudizio e le influenze esterne di amici o familiari. Come scrisse il famoso scrittore di viaggi William Least Heat-Moon, "Quando viaggi, sei quello che sei proprio lì e poi. Le persone non hanno il passato da tenere contro di te. Nessun ieri sulla strada. "

Inoltre, troverai anche amici di viaggio lungo la strada.

E se non fossi abbastanza coraggioso per tutto questo?

Puoi ancora viaggiare da solo. Facili da fare con un tour, se vuoi, in modo che tu possa abituarti al tuo nuovo ambiente prima di staccarti dal gruppo o iniziare con un gruppo di amici. Un sacco di persone lo fanno e alla fine decidono di viaggiare da soli una volta che si rendono conto di quanta libertà daranno loro.

Le persone sono adattabili, lo siamo davvero. Puoi farlo. Almeno fidati delle tue capacità abbastanza da provare.

Cosa succede se ottengo nostalgia di casa?


La nostalgia di casa è inevitabile e avrai giorni in viaggio come a casa. Viaggiare non è una pillola magica che risolve tutto. Questo non esiste. Non c'è niente di sbagliato nell'andare a casa ma tutti hanno un po 'di nostalgia di casa. Avere normali chiamate Skype con i tuoi amici e familiari e scattare foto con te per contribuire ad alleviare la nostalgia di casa.

Tuttavia, non dimenticare perché sei andato in viaggio in primo luogo. Volevi vedere nuovi posti, provare nuove cose e incontrare nuove persone. Doveva essere diverso e molto lontano.

Essere nostalgici è solo un ostacolo temporaneo sulla strada. Alla fine tornerai a casa, e tutto sarà ancora lì più o meno com'era. A volte, viaggiare ci aiuta a apprezzare molto di più la casa.

Cosa succede se torno a casa presto perché ho finito i soldi / manca qualcuno / (inserire la motivazione qui)?


Puoi evitare di restare senza soldi pianificando in anticipo e guadagnando sulla strada. Matt ha approfondito i dettagli su come risparmiare, su come fare il bilancio e sul tipo di lavoro che i viaggiatori possono ottenere all'estero.

Per quanto riguarda le persone scomparse, concediti la possibilità di essere indipendente. Ovviamente ti mancheranno le persone, ma decidere di essere presente e apprezzare ciò che stai vivendo è molto importante per superare questi periodi difficili.

Infine, se torni a casa prima del previsto, almeno ce l'hai fatta e hai avuto un'idea di come può essere lo stile di vita del viaggio. Puoi quindi ricominciare da capo in modo più intelligente se vuoi tornare ad esso o, al contrario, sentirti sicuro di aver già fatto tutto ciò che volevi.

Fare un grande cambiamento di vita è quasi sempre spaventoso, ma è anche emozionante a causa dei nuovi inizi che ti aspettano. Viaggiare, in particolare da solo, è uno dei doni più incredibili che possiamo darci nella vita. Viaggiare in solitaria non è qualcosa di cui aver paura. Non lasciare che la paura ti trattieni dal vivere i tuoi sogni.

Kristin Addis è un'esperta di viaggi femminile solista che ispira le donne a viaggiare per il mondo in modo autentico e avventuroso. Un ex banchiere d'investimento che ha venduto tutti i suoi averi e lasciato la California nel 2012, Kristin ha viaggiato da solo per il mondo per oltre quattro anni, coprendo ogni continente (tranne che per l'Antartide, ma è sulla sua lista). Non c'è quasi niente che non proverà e quasi da nessuna parte non esplorerà. Puoi trovare altre sue riflessioni su Be My Travel Muse o su Instagram e Facebook.

Conquering Mountains: la guida per viaggiare in solitaria

Per una guida completa da A a Z su un viaggio da solista, guarda il nuovo libro di Kristin, Conquistare le montagne. Oltre a discutere molti dei consigli pratici di preparazione e pianificazione del viaggio, il libro affronta le paure, la sicurezza e le preoccupazioni emotive che le donne hanno sul viaggiare da soli. Contiene oltre 20 interviste con altri scrittori e viaggiatori di viaggi femminili. Clicca qui per saperne di più sul libro, su come può aiutarti e puoi iniziare a leggerlo oggi!

Guarda il video: Paura di guidare: perché ne soffro? (Dicembre 2019).

Loading...