Come zappare l'Europa con un bambino

Pubblicato il: 22/09/2014 | 22 settembre 2014

La scorsa settimana, Cameron, il nostro nuovo guru del turismo familiare, ha parlato dei suoi viaggi e ci ha dato un'anteprima delle sue prossime colonne. Continuando sul tema del viaggio di famiglia, ho pensato che sarebbe stato bello condividere la nostra prossima intervista con i lettori sui viaggi in famiglia. Non abbiamo ancora avuto un'intervista sull'argomento, quindi presentiamo Marcus e Paula, una giovane coppia dalla Nuova Zelanda, che ha portato i suoi 10 mesi in Europa. Si sedettero virtualmente e parlarono del loro viaggio, di come si erano salvati e di com'era viaggiare con un bambino.

Nomadic Matt: Presentati a tutti!
Marcus: Paula e io siamo una giovane coppia (24 e 25, rispettivamente) abbastanza fortunata da chiamare casa la Nuova Zelanda. Attualmente viviamo ad Auckland, dove lavoro come geometra edile e Paula è una terapista occupazionale part-time. Il nostro piccolo uomo Cohen ci tiene abbastanza occupati, ci sfida e ci aiuta ad apprezzare le piccole cose della vita.

Miriamo a vivere una vita avventurosa, sfruttare le opportunità che ci circondano e perderci nella meraviglia del mondo straordinario in cui ci troviamo. Stiamo cercando di adattare Cohen al nostro stile di vita da campeggio e itinerante. L'estate scorsa, lo abbiamo portato (quindi a soli 10 mesi) in un viaggio di un mese in giro per l'Europa.

Cosa ha ispirato il tuo viaggio in Europa?
Viaggiare per l'Europa è stato un nostro sogno per molto tempo. Siamo stati motivati ​​nuovamente da un viaggio alle Isole Cook dove (perché ho fottuto) abbiamo dovuto risolvere il nostro alloggio all'ultimo minuto. Siamo finiti in un ostello e abbiamo scoperto che in realtà abbiamo preferito lo stile backpacking economico del viaggio al resort saltellando abbiamo fatto per il resto di quel viaggio!

Avanti veloce di un anno e il nostro sogno di viaggiare in Europa è diventato un tema ricorrente, che ha ispirato molte riflessioni e pensieri. Non potevamo più ignorare il nostro sogno, quindi abbiamo morso il proiettile e siamo partiti con Cohen.

Come hai fatto a risparmiare per il tuo viaggio?
Prima di avere Cohen, stavamo lavorando e risparmiando diligentemente un reddito per comprare una casa. Abbiamo fatto un sacco di sacrifici per far sì che ciò accadesse, soprattutto non spargendo materiale stravagante e usando gli stessi mobili robusti dei nostri giorni da studente. Realisticamente, tuttavia, è stato relativamente facile risparmiare rapidamente quando entrambi avevamo un lavoro professionale a tempo pieno.

Che consiglio sul risparmio di denaro hai per gli altri?
Penso che sia importante riflettere attentamente su quali priorità hai nella vita e essere consapevole del fatto che spesso comporteranno sacrifici significativi per realizzarle. Ad esempio, in un'età in cui molti dei nostri amici acquistano case, abbiamo fatto un passo indietro rispetto a questo obiettivo viaggiando oltreoceano. Tuttavia, non ce ne pentiamo, perché attribuiamo una priorità più alta all'esperienza delle diverse culture che ci circondano.

Come hai mantenuto il budget quando hai viaggiato?
Abbiamo avuto esperienze contrastanti con il mantenimento di un budget durante il viaggio in Europa. Sapevamo che l'Europa non è il posto più economico e che viaggiare con un bambino significherebbe che non potremmo viaggiare a buon mercato come se fossimo da soli. Non volevamo alloggiare negli alloggi più economici e più cattivi con un piccolo, e sapevamo che il cibo ei pannolini ci sarebbero costati di più.

Detto questo, ci siamo concentrati molto sul mantenere bassi i costi di alloggio da Couchsurfing in un paio di posti, stare con gli amici di mia sorella, usando Airbnb e il campeggio. Abbiamo utilizzato un abbonamento ferroviario Eurail (15 giorni entro due mesi) per la maggior parte del nostro viaggio. Sono ancora indeciso se questo ha effettivamente funzionato meno di prenotare il nostro itinerario, ma è stato un buon modo per andare in giro.

Non eravamo perfetti però! Trascorrere un po 'più di una settimana in Svizzera non è stata una buona decisione di bilancio, ma non ci pentiremo di andarci. Sicuramente non avevamo abbastanza budget per il "Fondo svizzero del cioccolato"!

Com'è stato viaggiare con un bambino di 10 mesi?
Era, senza dubbio, più difficile che viaggiare da soli o in coppia. Allo stesso tempo, però, è stato straordinariamente piacevole e ci ha portato in una serie di esperienze che non avremmo mai avuto se non fossimo stati con Cohen.

Abbiamo scoperto che viaggiare con un bambino rompe facilmente molte delle barriere tra noi e la gente del posto. C'era la bella signora del campeggio italiano che non sapeva parlare una parola di inglese, ma adorava Cohen e si divertiva a tenerlo stretto mentre cercavamo goffamente di firmare quanti anni avevamo bambino era. Quando siamo partiti ha regalato a Cohen un piccolo libro illustrato italiano. C'erano innumerevoli conversazioni con la gente del posto sui mezzi pubblici, mentre Cohen cercava spudoratamente di conquistarli sorridendo e salutandoli.

Siamo molto orgogliosi del fatto che siamo riusciti a "farcela". Amiamo ancora le reazioni che riceviamo dalle persone quando diciamo loro che siamo stati in Europa con Cohen. Anche se non ricorderà nulla di tutto ciò, sarà divertente raccontare a Cohen di come ha assaggiato per la prima volta il cioccolato in Svizzera e il gelato in Italia. Continuiamo a combattere il bug del viaggio e non vediamo l'ora di tornare in alcuni di questi posti quando i nostri figli sono diventati più grandi. Ora che abbiamo viaggiato con un bambino di 10 mesi, ci sentiamo come se ogni altro viaggio che faremo sarà abbastanza rilassante!

Che consiglio hai per altre coppie con un bambino piccolo?
Puoi (e dovresti) imballare la luce quando hai un bambino. Inizialmente abbiamo preso due pacchetti (uno dei quali era un marsupio) e uno zainetto. Dopo solo un paio di giorni ad Amsterdam, tuttavia, ci siamo resi conto che avevamo troppe cose e abbiamo pubblicato una scatola in modo da poter scaricare la borsa da giorno! Abbiamo operato per avere un pacchetto per Paula e per il mio equipaggiamento e un pacchetto per tutti gli attrezzi di Cohen (compresi pannolini, vestiti, biancheria da letto, ecc.).

Consiglierei di essere più proattivo sulla pianificazione di alloggi in anticipo. Avevo idee romantiche di fare cose alate e sistemare la sistemazione mentre andavamo. In realtà, non è una bella sensazione quando hai un bambino a cui badare e non sai dove ti fermerai quella notte. Può sembrare avventuroso come una singola persona che può schiantarsi in una qualsiasi vecchia stanzetta dell'ostello, ma si sente irresponsabilmente irresponsabile quando viaggi in famiglia! Questo da solo significava che abbiamo trascorso troppo tempo a stressare negli Internet café e non abbastanza tempo a godersi le città in cui eravamo.

È importante viaggiare con un bambino piccolo per cercare di preservare alcune delle routine nel miglior modo possibile. Abbiamo intenzionalmente introdotto un particolare teddy da notte a Cohen nei mesi precedenti il ​​nostro viaggio, in modo che Cohen avesse un giocattolo familiare quando viaggiavamo. Abbiamo anche cercato di mantenere la sua ora di andare a letto relativamente coerente (come meglio potremmo) in tutti i posti in cui siamo stati.

Qual è stata la parte più difficile del tuo viaggio?
Senza dubbio la parte più difficile non è stata la possibilità di vivere la vita notturna nelle città che abbiamo visitato. Come ho detto, abbiamo cercato di mantenere la routine di Cohen il più regolare possibile ... e questo ha significato metterlo a letto verso le 7:00 quasi tutte le sere. Con Cohen a letto non potevamo fare altro che sederci nella stanza d'albergo, leggere libri e giocare a carte. Questo è un altro caso in cui Couchsurfing è stato utile. Anche se siamo ancora in casa la sera, potremmo ancora entrare nella cultura godendoci le serate più tardi chiacchierando con i nostri ospiti.

Il più facile?
Come ho detto, avere un bambino al seguito ha portato a molte facili aperture in scambi amichevoli con la gente del posto. Ciò significa che in realtà abbiamo trovato più facile impegnarsi con la cultura di quanto non avremmo avuto senza Cohen.

Avere Cohen con noi ha anche dei vantaggi quando a volte siamo stati chiamati in prima fila e quando abbiamo a che fare con il personale dei servizi clienti. Le persone in generale sembravano più inclini ad aiutare quando eravamo chiaramente un paio di turisti persi con un bambino.

Avete qualche consiglio di separazione?
Se viaggi senza figli, assicurati di goderti le piccole cose come poter guardare un film intero, ininterrotto, su un volo a lungo raggio, essere in grado di mangiare i pasti secondo il tuo ritmo, senza dover alternare i turni a guardare l'altra persona mangia mentre impedisce a un bambino di gettare cibo ovunque. O uscendo dalla tua sistemazione prescelta per un capriccio, senza preoccuparti di aver dimenticato qualcosa di importante come pannolini o salviette. Forse la cosa migliore del viaggio con un bambino significava che ricevevamo un nuovo apprezzamento dei semplici piaceri che davamo per scontato come una giovane coppia.

Può sembrare scoraggiante viaggiare con un bambino, ma come Cameron e ora Marcus ci ha mostrato, è possibile. Smetti di aspettare, inizia a pianificare e vai. Il tuo bambino non sta diventando più giovane!

Diventa la Success Success Story

Una delle mie parti preferite di questo lavoro è ascoltare le storie di viaggio delle persone. Mi ispirano, ma soprattutto, ti ispirano anche. Viaggio in un certo modo, ma ci sono molti modi per finanziare i tuoi viaggi e viaggiare per il mondo, e spero che queste storie ti mostrino che c'è più di un modo per viaggiare e che è a portata di mano per raggiungere i tuoi obiettivi di viaggio.

Veniamo tutti da luoghi diversi, ma abbiamo tutti una cosa in comune:

Tutti vogliamo viaggiare di più.

Rendi oggi il giorno in cui fai un passo in più verso il viaggio, che si tratti di acquistare una guida, prenotare un ostello, creare un itinerario, o andare fino in fondo e acquistare un biglietto aereo.

Ricorda, domani potrebbe non arrivare mai, quindi non aspettare.

Loading...